Attenzione! Per visualizzare al meglio il sito e usufruire di tutte le funzionalità messe a disposizione
si consiglia di aggiornare la versione in uso di Internet Explorer alla versione 8 o superiore. Grazie!

Inserisci il tuo NUMERO TESSERA e l'indirizzo e-mail giĆ  registrato per recuperare i tuoi dati anagrafici ed effettuare il passaggio al nuovo sito:



Abbiamo inviato una e-mail all'indirizzo che ci hai indicato. Accedi alla tua casella di posta e segui le istruzioni inserite nella e-mail per completare il passaggio.
21 dicembre 2017

Do Not Resuscitate (DNR)

Un uomo arriva al dipartimento di emergenza di un ospedale in stato di incoscienza, senza possibilità di identificazione o di risalire alla famiglia, con una scritta tatuata sul petto: non rianimare (DNR), seguita dalla sua presunta firma. Tutti i tentativi di trattare le cause reversibili del suo stato di incoscienza per poter raggiungere uno stato mentale adeguato a discutere gli obiettivi dei trattamenti falliscono. A questo punto i curanti sono incerti. I bioeticisti consultati consigliano di rispettare la volontà espressa dal tatuaggio. Dopo il consulto viene trovata una dichiarazione scritta dal paziente sul fine vita coerente col tatuaggio.

Clicca per approfondire.

Daniela Martinelli (daniela.martinelli@asst-mantova.it)

Per supporto ed assistenza:
Gisella Serù – Segreteria Operativa
Tel. + 39 02 29002975
E-mail: segreteria.operativa@sicp.it

PrivacyPrivacy Immagini
DisclaimerCookie Policy

Seguici su: facebook

Società Italiana di Cure Palliative
via I. Rosellini, 12, 20124 Milano
P.I. 07803800965 — C.F. 97072780154
© 2014-2018 Tutti i diritti riservati.

Realizzazione: TESISQUARE®