Attenzione! Per visualizzare al meglio il sito e usufruire di tutte le funzionalità messe a disposizione
si consiglia di aggiornare la versione in uso di Internet Explorer alla versione 8 o superiore. Grazie!

Inserisci il tuo NUMERO TESSERA e l'indirizzo e-mail giĆ  registrato per recuperare i tuoi dati anagrafici ed effettuare il passaggio al nuovo sito:



Abbiamo inviato una e-mail all'indirizzo che ci hai indicato. Accedi alla tua casella di posta e segui le istruzioni inserite nella e-mail per completare il passaggio.
26 gennaio 2018

La giusta distanza

Nel 1851, in Parerga e Paralipomena, il filosofo tedesco Arthur Schopenauer scrive questa parabola:

‘Alcuni porcospini, in una fredda giornata d'inverno, si strinsero vicini, vicini, per proteggersi, col calore reciproco, dal rimanere assiderati. Ben presto, però, sentirono le spine reciproche; il dolore li costrinse ad allontanarsi di nuovo l'uno dall'altro. Quando poi il bisogno di riscaldarsi li portò nuovamente a stare insieme, si ripeté quell'altro malanno; di modo che venivano sballottati avanti e indietro fra due mali. finché non ebbero trovato una moderata distanza reciproca, che rappresentava per loro la migliore posizione.’.

A volte nel contatto con gli altri possiamo pungere e pungerci. La svolta, che ci permette di poter dare e ricevere calore, sta nel trovare la giusta distanza tra noi e gli altri, che ci permetta di non essere troppo invasivi ma di instaurare una buona relazione empatica.

Guarda il video.

Daniela Martinelli (daniela.martinelli@asst-mantova.it )

Per supporto ed assistenza:
Gisella Serù – Segreteria Operativa
Tel. + 39 02 29002975
E-mail: segreteria.operativa@sicp.it

PrivacyPrivacy Immagini
DisclaimerCookie Policy

Seguici su: facebook

Società Italiana di Cure Palliative
via I. Rosellini, 12, 20124 Milano
P.I. 07803800965 — C.F. 97072780154
© 2014-2018 Tutti i diritti riservati.

Realizzazione: TESISQUARE®