L’Associazione volontari assistenza pazienti oncologici Onlus (AVAPO) di Mestre ha coraggiosamente utilizzato un cortometraggio di Giovanni Cecchinato, “Quieto mare (a short movie about cancer)”, per far vedere e “sentire” con la delicatezza delle immagini e il silenzio dei dialoghi la fragilità, il dolore e lo spaesamento del malato al momento del passaggio alle cure palliative. I nudi sguardi, i semplici gesti quotidiani e le tenui note musicali di sottofondo permettono di entrare nella storia dei protagonisti del filmato; sono gli stessi sguardi, gesti e note che ogni giorno i palliativisti possono avvertire se imparano a coglierli. 
Link: clicca qui per vedere il cortometraggio “Quieto Mare” sul sito personale di Giovanni Cecchinato
 

Luciano Orsi su segnalazione di Angelica Burgio (info@sicp.it)

Iscriviti alla newsletter