Autore: Corinna De Cesare
Edizione: Salani Le Stanze
Anno: 2021
Pagine: 189
Prezzo: 15 euro
Codice ISBN: 978-3100-750-4

Il titolo di questo libro è lo stesso di una canzone di Levante, chissà se volutamente o casualmente. E siccome Levante è una delle mie cantautrici italiane preferite, mi piace pensare che la scelta sia voluta, e per me azzeccata.

Romanzo d’esordio di Corinna De Cesare, giornalista del Corriere della Sera, “Ciao per sempre” è un mosaico di emozioni e sensazioni, non sempre piacevoli, a tratti fastidiose, e di intrecci temporali, in un presente narrativo sempre in bilico tra passato e futuro. Potremmo dire che racconta la storia di un amore adolescenziale, da anni “seppellito, ma a cui bastava poco per riemergere e tornare a galla” tra Margherita Lolli, maestra a supplenza e autrice di un unico romanzo, fuggita da Collina d’Oro in Puglia durante la prima alba del 1999, e Alberto, avvocato divorzista, che “era per Margherita la canzone che lasci finire prima di scendere dalla macchina, il profumo che non riesci a cambiare, la telefonata prima di andare a dormire, il film che continui a guardare anche se conosci a memoria le battute”.  Ma non sarebbe vero.

Protagonista assoluta è invece la vita di Margherita e tutte le sue fragilità, insicurezze, incertezze e paure che troveranno risposte – tante e inaspettate – in una Puglia assolata e dorata nel mese di agosto, in una casa di infanzia che non avrebbe più voluto incontrare, dopo quindici anni di bugie per non deludere le aspettative, di silenzi come “muri impenetrabili”, di imperativi mal digeriti, di amicizie perdute e ritrovate, di confessioni taciute fino alla fine. Saranno le parole della nonna, “alleata d’eccezione” da sempre e per sempre di quella nipote che incarna perfettamente la prima legge di Newton (il principio di inerzia), che ci rinconcilieranno con Margherita e quel “suo nascondersi, procedere per sottrazione, non concedersi, e nel dubbio di sbagliare, mentire”, che la rendono da subito un personaggio “ispido” agli occhi del lettore. Faremo pace con Margherita solo quando capiremo che “per alcune cose non esistono tempi giusti e sbagliati” perché “la verità non ha tempo”. E non lo dico io né Margherita, ma la saggezza di una donna che ha vissuto un dolore inconfessabile in una vita felice, perché “c’è una crepa in ogni cosa, ed è da lì che entra la luce”.

Erika Poggiali (erikapoggiali2@gmail.com)

Link:  https:/www.salani.it/libri/ciao-per-sempre-9788831007504

 

 


RISORSE

CONSULTA QUI la pagina del volume sul sito della case editrice VAI

ASCOLTA il brano di Levante "Ciao per sempre"
YouTube
VAI

Iscriviti alla newsletter