Roma, 19 gennaio 2018 – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirinale i membri del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Cure Palliative e della Federazione Cure Palliative oltre a una vasta rappresentanza del mondo delle Cure Palliative italiane e di esponenti del Ministero della Salute.

In clima di calda cordialità, pur nella solennità istituzionale, Presidente della Repubblica ha ascoltato con partecipata attenzione, sia i grandi risultati finora raggiunti sia le criticità che permangono nel rendere omogenea la diffusione delle Cure Palliative sul territorio nazionale esposti dal Presidente SICP (Società Italiana di Cure Palliative) Italo Penco, dal Presidente della FCP (Federazione Cure Palliative) Luca Moroni, dal Presidente della Sezione O del Comitato Tecnico-Scientifico del Ministero della Salute Gianlorenzo Scaccabarozzi e da Giorgio Trizzino, già Presidente SICP.

Al Presidente Mattarella sono stati illustrati in particolare i seguenti problemi che ostacolano il completamento dello sviluppo delle cure palliative in Italia e le azioni necessarie per il loro superamento:

  • Avviare una intensa campagna di informazione dei cittadini per sensibilizzarli sul diritto ad accedere alla Cure Palliative
  • Attivare l’insegnamento delle Cure Palliative a livello della formazione universitaria sia nel percorso pre-laurea di tutte le professioni sanitarie, sia nelle Scuole di Specialità equipollenti alla disciplina di Cure Palliative, come previsto nella legge 38/10; tale esigenza è particolarmente pressante per i medici poiché si registra una diffusa carenza di medici palliativisti a causa dei limiti eccessivamente rigidi imposti dalla vigente normativa.
  • Stimolare gli Assessorati Regionali della Sanità a costituire o completare con adeguato finanziamento le Reti Regionali e Locali di Cure Palliative per rendere omogeneo e esigibile il diritto di accesso tali cure, per qualunque patologia evolutiva durante tutto il suo decorso, per ogni età e in ogni luogo di cura, come sancito dalla Legge 38/10 e successivi Atti di Intesa Stato-Regioni.
  • Normare il sistema tariffario per le prestazioni di Cure Palliative in modo da rendere certo e omogeneo il finanziamento delle attività di cura erogate; le tariffe devono risultare compatibili con l’equilibrio economico dei Servizi di Cure Palliative che erogano i vari livelli di cura: domiciliare, hospice, ospedaliera e consulenziale.
  • Portare a rapida approvazione il Decreto attuativo relativo alla formazione del volontariato in Cure Palliative come previsto dalla legge 38/10 che riconosce l’importante valore del volontariato e prevede un “percorso formativo omogeneo” sul territorio nazionale.
  • Attivare l’Accreditamento Istituzionale delle Strutture del Terzo settore, previsto dalla legge 38, al fine di consentire la loro partecipazione alle Reti Regionali e Locali di Cure Palliative nel rispetto degli standard di qualità delle cure erogate.
  • Il presidente Mattarella ha recepito questa richiesta di sostegno esprimendo un sentito apprezzamento per quanto finora realizzato nel settore delle cure palliative e una condivisione sugli obiettivi indicati.

Il Presidente della SICP – Italo Penco
Il Presidente della FCP – Luca Moroni

 


RISORSE

Ampia rassegna fotografica dell’evento VAI

Video del discorso del Presidente Mattarella VAI

Testo del discorso del Presidente Mattarella VAI

L’articolo pubblicato su Quotidiano Sanità VAI

ALLEGATI

Udienza presso il Presidente della Repubblica Italiana, Roma 19 gen 2018 SCARICA

Iscriviti alla newsletter