Il 9 e il 10 marzo si è svolto il secondo incontro del gruppo multidisciplinare coordinato dalla dottoressa Anna Marzi, costituito in prevalenza da infermieri e comprendente anche un medico e uno psicologo, per la redazione del core curriculum dell’infermiere in cure palliative.
Sono previsti, come per le altre figure, tre livelli di competenza: base, avanzato, specialistico.
E’ stata scelta la teoria del nursing umanistico come approccio teorico di riferimento (competenze associate a valori). Il metodo per la progettazione del core curriculum prevede la stesura di una mappa delle competenze e degli obiettivi formativi a partire dal background nazionale e internazionale; le competenze infermieristiche nelle cure palliative presenti in letteratura verranno scelte secondo i criteri della frequenza, della rilevanza e dell’essere state riconosciute come qualificanti in consensus conference.
Nel mese di aprile avverrà la prima stesura del documento ed entro l’estate quella definitiva, in modo da presentarla al congresso nazionale di Torino.

segnalazione di Annamaria Marzi (annamaria.marzi@gmail.com)

Iscriviti alla newsletter