Sul sito della Fondazione Lu.V.I. è presente una serie di domande che suscitano la naturale riluttanza a pensare alla nostra morte e a quella dei nostri cari, ma non parlarne significa non avere relazioni più intense con i propri cari, non aprirsi alla pianificazione anticipata delle cure, alle direttive anticipate, eccetera. Vi è inoltre la possibilità di vedere interviste filmate con malati terminali che testimoniano come i loro bisogni comunicativi e relazionali possano essere soddisfatti solo affrontando queste conversazioni. 
Link: clicca qui per vedere lo spot televisivo di Lella Costa, testimonial della fondazione Lu.V.I.

Luciano Orsi su segnalazione di Angelica Burgio (info@sicp.it)

Iscriviti alla newsletter