La cura dei pazienti che intraprendono la traiettoria di morte è complessa sia per gli infermieri già inseriti nei luoghi di lavoro, sia per gli infermieri in formazione. I modelli educativi spesso utilizzati in infermieristica richiedono agli studenti di affrontare scenari di cura difficili. Scenari che possono rappresentare esperienze traumatiche e che possono lasciare lo studente o il professionista senza speranza e deluso; in molti casi si determina una ‘cicatrice’ persistente nella carriera professionale. La formazione degli studenti nell’ambito dell’assistenza ai malati morenti è spesso modesta e sfugge a criteri di progettazione adeguati ai temi da affrontare. In questo studio si sono esaminate le esperienze degli studenti tirocinanti coinvolti nella cura dei malati morenti per cancro. E’ uno studio fenomenologico ermeneutico influenzato dalle idee del filosofo francese Paul Ricoeur. I dati sono stati raccolti attraverso i diari riflessivi/narrativi di studenti infermieri che hanno svolto il tirocinio in oncologia, ematologia, reparti di oncologia pediatrica e hospice. Gli studenti hanno sottolineato la necessità di una preparazione adeguata sia a livello teorico sia a livello pratico per stare vicino ai morenti e gestire situazioni critiche con professionalità.

Charalambous A, Kaite C. Undergraduate nursing students caring for cancer patients: hermeneutic phenomenological insights of their experiences. BMC Health Serv Res. 2013; 13: 63.

Iscriviti alla newsletter