L’Area Sanità della Fondazione ISTUD (Istituto Studi Direzionali), supportata da Bayer, in occasione del XIX Congresso Nazionale AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) svoltosi a Roma dal 16 al 18 novembre 2018, ha presentato uno studio di medicina narrativa che ha raccolto le testimonianze di 50 pazienti affetti da carcinoma prostatico in fase avanzata e 50 familiari, oltre che il contributo di operatori sanitari. A fronte di una sopravvivenza elevata e quindi di una cronicizzazione, gli effetti della malattia (e spesso della mancanza di un approccio multidisciplinare comprendente anche le cure palliative, ndr) sulla qualità di vita sono pesanti, con un 62% di pazienti allettati e conseguenze anche sulla sessualità.

Daniela Martinelli (daniela.martinelli@asst-mantova.it)

Iscriviti alla newsletter