Amanda Gorman è la poetessa afroamericana di 22 anni che durante la cerimonia per l’insediamento del neopresidente degli Stati Uniti Joe Biden ha recitato una sua poesia incentrata sull’unità nazionale. Con un filo di presunzione, se proviamo a estrapolarla dal contesto si possono leggere versi che richiamano il lavoro svolto per affermare il ruolo delle cure palliative e si parla di lutto, di dolore, di ponti da costruire, parole che accompagnano il nostro quotidiano.

Daniela Martinelli (danimartin@libero.it)

Iscriviti alla newsletter

VAI