Laddove le cure palliative sono efficienti, la richiesta di morte medicalmente assistita è molto bassa. Come palliativisti dobbiamo però confrontarci anche con le richieste di eutanasia e suicidio assistito, con persone che non vogliono (perché non le conoscono?) le cure palliative e che vogliono esercitare la propria libertà di scelta.

> Guarda l’intrvista a Sibilla Barbieri

Iscriviti alla newsletter